Vitiligine come contrastarla con l’Aloe Vera Gel

vitiligine come combatterla

La vitiligine è una malattia della pelle, non contagiosa, che colpisce persone di entrambi i sessi e di tutte le razze, che causa la mancata pigmentazione della pelle, aree in cui non è presente la melanina un pigmento neri o bruno, che viene elaborata da particolari cellule (melanofori o melanociti ), presenti nell’uomo e negli animali e che determina il colore più o meno scuro della pelle, dei capelli, dei peli.

Che tu abbia la pelle chiara o scura non fa differenza, le chiazze in cui manca la colorazione si vedono facilmente e nonostante questa malattia non provochi dolore o infezioni, può comportare disagi psicologici da non sottovalutare.

Devi sapere che non è un tumore della pelle, e le macchie provocate da questa malattia vengono chiamate ipocromiche o acromiche, cioè prive di colorazione.

Di questa malattia si sa poco, ha origini sconosciute probabilmente è ereditaria o genetica con un’eziologia, cioè una causa scatenante, autoimmune.

La mancanza di pigmentazione della pelle è dovuta all’assenza di melanina, contenuta nei melanociti, i quali subiscono un’alterazione, forse attaccati dagli anticorpi, che inibisce la loro funzione, praticamente il sistema immunitario vede come nemici le cellule che producono il pigmento e le attacca.

La vitiligine può colpire tutte le zone del tuo corpo ma prevalentemente puoi riscontrarla sulle mani, intorno alla bocca o agli occhi, intorno all’orifizio anale o sui genitali.

Esistono due forme di vitiligine: quella bilaterale e quella segmentale (dermatomerica).

La prima è caratterizzata dalla simmetria delle macchie che si presentano su entrambe le metà del corpo, mentre la seconda si presenta soprattutto nei bambini e interessa solamente una metà del corpo, segue un “percorso” e in circa due anni si stabilizza, è anche la forma più rara.

La vitiligine bilaterale si suddivide a sua volta in vitiligine generalizzata che potresti vederla espandersi in più del 70% del tuo corpo, vitiligine acrofacciale che si sviluppa su mani, piedi e viso e vitiligine focale che si presenta come piccole macchie prive di pigmentazione sparse per il corpo.

Sintomi della vitiligine

Come ti ho già detto la vitiligine non è una malattia che provoca dolore, in alcuni pazienti è presente prurito che indica un aggravarsi della malattia, ma normalmente i sintomi della vitiligine sono esclusivamente di natura estetica. Questo però è un fattore che non dev’essere sottovalutato perché molte persone, soprattutto i giovani, devono affrontare lo stress del “sentirsi diversi” e tendono ad isolarsi.

Un altra cosa che devi tenere in considerazione è il fatto che non essendoci melanina nelle aree della cute colpite dalla malattia, la pelle è molto più sensibile alla luce del sole, quindi dovrai prestare molta attenzione durante le esposizioni all’aria aperta; facilmente chi soffre di vitiligine è più predisposto ad eritemi, scottature e arrossamenti, per questo motivo è importante che tu protegga la pelle con prodotti che contengono filtri solari.

Le cause della vitiligine

L’un percento della popolazione mondiale è colpita da questa malattia ma cos’è che scatena questa decolorazione, o meglio questa de-pigmentazione della pelle?

Come ti ho già spiegato è una malattia autoimmune cioè è un’alterazione del sistema immunitario che dà origine a reazioni dirette contro lo stesso organismo umano alterandone il funzionale o l’anatomia.

Il suo sviluppo è rapido, le cellule immunitarie (anticorpi) attaccano i melanociti i quali smettono di produrre melanina e di conseguenza la pelle rimane bianca. In molti casi inizia con una piccola chiazza che col passare del tempo si può ingrandire o moltiplicare.

Alcuni fattori scatenanti possono essere sicuramente genetici ma anche una disfunzione tiroidea o lo stress o anche un calo delle difese immunitarie.

Alcune ipotesi, non ancora accertate dalla comunità scientifica, vedono come causa della vitiligine una proteina chiamata MIA (Melanoma inhibitory activity, un fattore di crescita) che è in grado di staccare i melanociti dalla loro sede e di favorirne la conseguente eliminazione senza nessuna attivazione da parte del sistema immunitario e senza alcun sintomo da parte del paziente. [Fonte Wikipedia]

Alcuni studi concordano sul fatto che la vitiligine sia un campanello d’allarme per patologie come il diabete di tipo 1 ed il morbo di Addison.

Come curare la vitiligine

Questa patologia è difficile da curare ma con la somministrazione di raggi UV a determinate lunghezze e l’applicazione di sostanze fotosensibilizzanti è possibile riattivare le funzioni dei melatociti (fotochemioterapia con raggi ultravioletti di tipo A).

In alcuni casi estremi è anche possibile effettuare un trapianto di melanociti.

Di solito viene associata una terapia psicologica di supporto, proprio perché questa malattia ti può creare più problemi nella psiche che nel fisico.

Vitiligine come contrastarla con l’Aloe Vera Gel

aloe vera gel

Per mantenere sempre il tuo corpo in ottima salute e per rinforzare le difese immunitarie puoi aiutarti con l’Aloe Vera Gel un toccasana per la pelle.

Anche l’integratore Ginkgo Plus, una miscela unica di quattro piante cinesi come Ginkgo Biloba, Ganoderma Lucidum (fungo Reishi conosciuto in Asia come tonico in grado di prolungare la durata della vita), Schisandra chinensis (come estratto e come polvere) e Polygonum multiflorum che fornisce il giusto apporto energetico ed antiossidante.

Se per caso ti scotti al sole o vedi che la pelle si sta irritando e inizia a prudere puoi utilizzare l’Aloe Vera Gelly che è una crema di Gel di Aloe Vera stabilizzato al 100% in una base trasparente e di facile applicazione, un prodotto studiato specificatamente per applicazioni topiche al fine di ammorbidire, proteggere e lenire la pelle. 

Anche l’ Aloe Propolis Creme da usare al mattino è un ottimo alleato per disinfiammare la cute.

Non aspettare che le cose peggiorino per la tua vitiligine con tutte le conseguenze psicologiche che può portare, agisci ora, noi ti seguiremo passo passo se tu lo vorrai, affinché tu possa stare meglio.

Se vuoi scoprire tutti i benefici e conoscere il programma coadiuvante, che puoi utilizzare anche se stai assumendo dei farmacicontattaci!

Valeria Bonora

Sono Vale, eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare ma soprattutto comunicare e trasmettere “qualcosa”.

Tags

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top