Sinusite Sintomi Cause: un Fantastico Aiuto per Stare Meglio

sinusite sintomi cause

Ricordi quella famosa pubblicità degli anni ’90 in cui un padre felice riceve dai suoi figli un farmaco famoso che sembra risolvere finalmente e in modo definitivo il suo brutto raffreddore?

Recitava: ”Libera il naso chiuso e agisce a secondi, fino a sei, otto ore….proviamo! Ohhh….il naso è libero!!!”

Che bello sarebbe risolvere così, in un attimo, ogni problema, liberare le vie respiratorie da ogni genere di attacco dall’esterno con l’assunzione di un semplice farmaco.

Beh! Qualche volta può anche funzionare, ma, il più delle volte, solo se quello che ti tormenta è un semplice raffreddore da influenza; eppure anche questa semplice patologia, se trascurata, può trasformarsi in qualcosa di molto più grave: la sinusite per esempio!!!

E proprio della sinusite ti parlerò oggi: una malattia fastidiosa e piuttosto diffusa purtroppo.

È stato stimato infatti che, nei Paesi industrializzati tra il 3 ed il 10% circa della popolazione viene colpita da sinusite cronica.

Sinusite sintomi cause: come accorgersi di essere affetti da questa patologia?

Un ‘gran bel’ mal di testa: quello incessante che causa un forte senso di pressione al volto in corrispondenza al seno o ai seni paranasali interessati e che ti impedisce di fare praticamente qualsiasi cosa fino ad arrivare al punto di voler mollare tutto per abbandonarti ad un immediato riposo, ma anche quello, quasi sempre, risulta impossibile senza far ricorso ad un potente antidolorifico.

Il mal di testa da sinusite può essere innescato da diversi fattori, come allergie, cambiamenti di pressione all’interno dell’orecchio, infezione del dente, nuotare in acque inquinate e infine appunto un semplice raffreddore.

La sinusite può iniziare in qualsiasi momento dell’anno, ma alcune persone la notano in situazioni particolari, con un cambio di abitudini o il rilascio dei pollini.

Quando avverti il mal di testa da sinusite, vuol dire che il tessuto nelle cavità nasali si è infiammato intralciando il drenaggio delle secrezioni nasali.

In pratica, la sinusite è un’infiammazione dei seni paranasali deputati a tutelare il cervello da eventuali traumi, depurare l’aria inspirata e proteggere, attraverso l’inglobamento nel muco, da germi, batteri o polveri irritanti.

In seguito all’infiammazione le mucose dei seni si gonfiano e secernono abbondanti quantità di muco.

Il muco ha una funzione difensiva: quella di intrappolare e favorire l’espulsione degli agenti microbici o irritativi che hanno scatenato il fenomeno infiammatorio; ma, in seguito alla congestione che si crea, le aperture degli osti si restringono, ostacolando il drenaggio del muco attraverso le fosse nasali, dalle quali dovrebbe essere espulso. E, se il drenaggio del muco è ostacolato, i microrganismi ristagnano all’interno dei seni, provocando un’infezione che si sovrappone immediatamente all’infiammazione.

Sinusite sintomi cause: tipologie

Esistono due principali tipi di sinusite, la sinusite acuta e la sinusite cronica.

La sinusite acuta provoca dolore e gonfiore in corrispondenza dei seni interessati, più frequentemente i seni frontali e mascellari. Il dolore, spesso localizzato in corrispondenza delle arcate sopraciliari o degli zigomi può essere accompagnato da cefalea, febbre e fuoriuscita di secrezioni molto dense dal naso.

La sinusite cronica in genere si manifesta con ostruzione, congestione e gocciolamento nasale.

Comunque, in entrambi i casi, se trascurate o non adeguatamente curate, queste patologie possono dar luogo ad ulteriori complicanze, quali: la rinosinusite acuta o cronica.

E poi, esistono anche sinusiti di origine odontogena come la cosiddetta ‘sinusite mascellare’, caratterizzata dalla monolateralità dei sintomi; di solito sono causate da problemi di uno dei molari superiori, la cui radice, trovandosi ancorata nel seno mascellare può causarne l’infezione.

Ci sono ancora moltissimi altri fattori che possono favorirla, come:

– esposizione professionale;
– sostanze irritanti;
– uso cronico di farmaci;
– asma bronchiale;
– deviazione del setto nasale;
– traumi facciali;
– presenza di polipi;
– alterazioni ormonali;
– allergie.

Ma, escludendo la presenza di polipi nasali o di particolari conformazioni anatomiche e tutti gli altri fattori sopra elencati, che ostacolano il drenaggio delle fosse nasali e che necessitano di interventi chirurgici, generalmente, la sinusite è la conseguenza di un raffreddore curato male.

Sinusite sintomi cause: un fantastico aiuto per stare meglio

Prima di tutto è necessario comprendere che, anche e soprattutto in questi casi, come in presenza di molte altre patologie di cui abbiamo parlato in altre occasioni, le condizioni in cui si trova il sistema immunitario dell’organismo sono determinanti. Un corpo sano dovrebbe essere in grado di risolvere l’infezione del raffreddore nel giro di 1 o 2 settimane senza la complicazione della sinusite.

Infatti, le sinusiti ricorrenti sono spesso associate a situazioni di disbiosi intestinale, causata da un’alimentazione raffinata, povera di nutrienti, “sporca” di tossine, conservanti, coloranti e metalli pesanti. Può esserci alla base anche l’intolleranza alimentare ad alcuni cibi, spesso non riconosciuta.

In generale, una flora batterica intestinale in situazione di disbiosi può innescare anche lo sviluppo di candidosi cronica e addirittura, nei soggetti immunodepressi, l’infezione micotica può estendersi ad altre mucose del corpo, tra cui il rivestimento interno dei seni nasali, innescando una sinusite micotica.

Il trattamento della sinusite non può perciò assolutamente prescindere da quella che dovrà diventare una vera e propria “cura” alimentare.

Altre cause di sinusite possono risiedere nel contatto con polvere, fumo di sigaretta, sostanze irritanti allergeni oppure per il passaggio improvviso da un luogo molto freddo a uno molto caldo o viceversa.

Tutto questo per dire che bisogna prendersi cura del proprio corpo a 360°, trascurarlo altrimenti porta a una maggiore probabilità di contrarre questa e molte altre malattie a breve e lungo termiche, croniche o passeggere.

Nel caso specifico della sinusite, anche e soprattutto nella cura di sinusite bambini, la medicina convenzionale prevede l’uso di antibiotici, al fine di placare l’infezione microbica delle mucose dei seni paranasali; questi però, oltre a non risolvere i sintomi, possono comportare diversi effetti collaterali sulla flora fisiologica benefica, che rappresenta la prima linea di difesa naturale e possono inoltre portare a fenomeni di sensibilizzazione e di resistenza batterica.

Per questa ragione, si ritiene estremamente importante avere a disposizione valide alternative nel trattamento delle sinusiti, qualsiasi sia la loro origine e la natura dei sintomi con cui si manifestano.

Ti è piaciuto l’articolo? Aiutami a diffonderlo in modo che possa essere utile per chi come Te crede in una salute migliore. Mi farebbe piacere sapere qual’è la tua opinione in merito lasciami pure un tuo commento.

 

Flp Aloe Vera Team

Grazie all'Aloe Vera Gel abbiamo scoperto che salute, bellezza e alimentazione sono di vitale importanza per ognuno di noi; Forever Living ci ha dato la possibilità di migliorare le abitudini e lo stile di vita delle nostre famiglie e dei nostri amici.

Tags

One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top