Gastrite acuta sintomi e consigli efficaci

gastrite acuta

La gastrite acuta, anche Tu ne hai sofferto?

Ti è mai capitato di soffrire di nausea, bruciore o fastidio allo stomaco? Probabilmente si! E’ come hai risolto?

Quando ogni pasto diventa una tortura, quando le uscite a cena con gli amici e persino la classica “pizzata” ti mettono in allarme, quando un solo bicchiere di vino basta per metterti “KO”, forse è il caso di farsi qualche domanda e correre immediatamente ai ripari, concordi con me?

Quelli appena descritti corrispondono ai sintomi gastrite che aiutano a mettere in allarme chi improvvisamente viene colpito da questa patologia.

La gastrite è un processo infiammatorio acuto o cronico della parete gastrica che provoca notevole disagio e abbassa la qualità della vita.

L’infiammazione spesso è il risultato dell’infezione causata dal batterio responsabile della maggior parte delle ulcere gastriche Helycobacter Pilori, tuttavia, anche altri fattori come le cattive abitudini alimentari, l’abuso di alcol, spezie, alcuni condimenti e cibi irritanti per la mucosa gastrica e ancora il tabacco e alcuni farmaci di utilizzo comune con proprietà gastro-lesive (aspirina e simili) possono favorire la comparsa della gastrite.

Dunque, la gastrite si sviluppa quando la mucosa protettiva dello stomaco si indebolisce o viene danneggiata: le pareti dello stomaco normalmente sono protette da una mucosa, che fa da barriera contro gli acidi responsabili della digestione. Se questa barriera si indebolisce, i succhi digestivi riescono a danneggiare e infiammare le pareti dello stomaco.

Più o meno tutti abbiamo sperimentato almeno una volta nella vita un attacco di mal di stomaco o di bruciore di stomaco.

La maggior parte dei casi è di breve durata e non richiede alcuna cura medica, ma se i sintomi della gastrite si manifestano regolarmente per una settimana o più è fondamentale correre dal proprio medico per giungere ad una diagnosi immediata, al fine di intervenire tempestivamente sul problema, scongiurando l’insorgere di condizioni aggravanti.

Se non viene adeguatamente curata la gastrite può infatti trasformarsi in ulcera ed in sanguinamento gastrico.

Alcune forme di gastrite cronica possono aumentare la probabilità di soffrire di tumore allo stomaco, soprattutto se l’assottigliamento della mucosa gastrica e le modifiche delle cellule della mucosa sono molto estesi.

Quello finora presentato è il quadro generale; entrando nel dettaglio del problema, bisogna, prima di tutto, sottolineare ancora una volta come la prevenzione sia il “tassello” più importante da fissare sulla parete delle nostre priorità, per quanto riguarda la cura della salute.

E’ prioritario seguire un corretto stile di vita per mantenere l’apparato digerente in buone condizioni:

  • Mantenere il peso forma: i problemi digestivi possono verificarsi indipendentemente dal peso. Però il bruciore di stomaco, il gonfiore e la costipazione tendono a colpire con maggior frequenza le persone in sovrappeso.
  • Fare molto esercizio fisico: l’attività aerobica stimola anche l’attività dei muscoli intestinali, aiutandovi a eliminare le scorie dall’intestino più velocemente.
  • Tenere sotto controllo lo stress: esso aumenta la produzione di acidi gastrici e rallenta la digestione.

Seguire questi preziosi consigli aiuta a diminuire la probabilità di essere colpiti da gastrite ma l’infezione in alcuni casi è inevitabile.

La gastrite acuta sintomi e differenze con quella cronica

La gastrite acuta compare all’improvviso e provoca con maggiori probabilità la nausea, il bruciore o il fastidio allo stomaco.

La gastrite cronica, invece, si sviluppa gradualmente e ha maggiori probabilità di provocare un mal di stomaco sordo, la sensazione di stomaco pieno o la perdita di appetito dopo aver mangiato anche solo pochi bocconi.

Come trovare sollievo da sintomi gastrite?

Intervenire anche su questo problema con l’aloe vera gel  è l’ennesimo obiettivo che la Forever Living si è prefissato, investendo in nuove ricerche fino ad ottenere uno specifico programma risultato molto efficace per i propri clienti che l’hanno provato.

Come primo fattore  è seguire  una dieta per gastrite  in modo serio e costante, per favorire al proprio organismo di combattere in modo efficace i disordini di carattere gastrointestinali che i soli farmaci non sono in grado di debellare.

La dieta per la gastrite si basa innanzitutto sull’osservanza di alcune norme comportamentali molto semplici, come:

  • mangiare lentamente. Una corretta masticazione rende più agevole la digestione e riduce i tempi di permanenza gastrica del cibo.
  • evitare pasti abbondanti: in presenza di gastrite è molto importante ripartire correttamente i pasti nell’arco della giornata. Mangiare ad orari regolari, mai saltare un pasto o ritardarlo eccessivamente.
  • fare uno spuntino a metà mattina e uno nel pomeriggio contribuiscono a tamponare l’acidità di stomaco evitando che questa salga troppo a causa del digiuno prolungato.

Quali potrebbero essere esempi di spuntini equilibrati?

Yogurt al naturale parzialmente scremato (non alla frutta),
 un frutto e qualche fetta di affettato non eccessivamente grasso (bresaola, fesa di tacchino, prosciutto cotto), 
un frutto e una fetta di formaggio magro o semigrasso (contenuto lipidico inferiore al 35%), 
un frutto e un po’ di frutta secca (2-3 noci, 5 o 6 mandorle ecc.).

Durante i periodi in cui permane l’infiammazione delle mucose gastriche, dovrai sempre cercare di alimentarti in modo molto leggero, scegliendo cibi che ti diano sollievo:

  • pasta e riso, anche integrali;
  • carne e pesce, cucinati in modo leggero;
  • pane tostato e fette biscottate (più digeribili del pane fresco);
  • verdure cotte: patate e carote lesse o in purè;
  • frutta non acida tra cui mele, banane, pere, pesche dolci ecc…

Dunque, è chiaro che per un problema riguardante lo stomaco la tua attenzione deve assolutamente focalizzarsi su una alimentazione corretta.
Mangiare bene vuol dire mangiare sano e di qualità: soprattutto, abbandonare completamente i cibi spazzatura propinati dai Fast Food!

Prediligi cibi leggeri ed evita maggiormente carni rosse, formaggi, alcolici, fritti, latte, caffè.
E’ consigliato anche bere moltissima acqua.

Per la gastrite acuta o cronica un consiglio molto efficace

Dopo aver seguito tutti questi accorgimenti, potrai decidere di affrontare il problema con gli integratori alimentari naturali per la gastrite acuta consigliati dalla Forever!

Molte volte occorre una mano in più per uscire da una gastrite cronica e noi siamo qui per dartela: l’utilizzo di trattamenti specifici a base di aloe vera gel, probiotici e vitamina C saranno in grado di ristabilire il tuo equilibrio e di conseguenza la funzionalità dei tuoi organi, stomaco compreso.

Non lasciare spazio allo scetticismo, è tempo di riflettere: se la medicina tradizionale non ti è stata d’aiuto o se semplicemente preferisci ricorrere a sostanze del tutto naturali per eliminare “una volta per tutte” i sintomi gastrite, perché non tentare un’altra strada?

Oppure preferisci tenerti la gastrite?

Sicuramente la risposta è “NO”; inoltre, l’unico rischio che puoi correre è quello di permettere al tuo corpo di rinvigorirsi e di migliorare la digestione: è una promessa!

Ti è piaciuto l’articolo? Aiutami a diffonderlo in modo che possa essere utile per chi come Te crede in una salute migliore. Mi farebbe piacere sapere qual’è la tua opinione in merito lasciami pure un tuo commento.

 

Flp Aloe Vera Team

Grazie all'Aloe Vera Gel abbiamo scoperto che salute, bellezza e alimentazione sono di vitale importanza per ognuno di noi; Forever Living ci ha dato la possibilità di migliorare le abitudini e lo stile di vita delle nostre famiglie e dei nostri amici.

Tags

6 comments

  • Buongiorno,
    da mesi soffro di gastrite cronica, ho effettuato a settembre la gastroscopia e mi è stata diagnosticata una gastrite antrale cronica di tipo lieve, ho fatto per quattro mesi la cura con omeprazolo 20 mg, una compressa al giorno, poi ho deciso di interrompere perchè non mi andava di assumere quotidianamente farmaci, ma nonostante abbia continuato a seguire una dieta priva di tutti gli alimenti sconsigliati al mio caso i sintomi sono ricomparsi, così ho iniziato nuovamente la cura e sono in attesa che i sintomi regrediscano nuovamente. La mia dottoressa mi ha consigliato di intervallare la cura con l’omeprazolo con un antiacido, Riopan, però non mi ha prospettato nessuna possibilità di guarigione definitiva, solo prendere farmaci nelle fasi più acute.
    Conosco l’Aloe, ma non pensavo che potesse fare al mio caso, potrebbe indicarmi una cura completa per uscire definitivamente da questa situazione.
    La ringrazio infinitamente

    • Monia Ferretti /

      Ciao Paola,
      grazie per avermi contattata. Mi dispiace sapere della tua gastrite cronica, ma perché dovresti bere l’aloe vera gel?

      – Perché anche se stai assumendo dei medicinali, l’aloe fa in modo che questi agiscano meglio nell’organismo;
      – perché elimina le tossine che queste provocano;
      – perché se non prendi un provvedimento oggi, domani avrai altri sintomi e sarai costretta a spendere più soldi di quanti tu ne abbia previsto;

      Quello che posso consigliarti per grandi benefici è bere al mattino, prima di pranzo e a cena aloe vera gel. Poi a stomaco vuoto prendere una capsula di probiotici, sarebbe meglio al mattino a stomaco vuoto prima di bere l’aloe e durante la giornata prendere 3 capsule di Vitamina C e poi mi dirai.
      Sconsiglio vivamente di acquistare 1 boccione o solo 1 prodotto, perché non né beneficeresti al meglio. Non ritengo giusto che una persona spenda soldi visto il periodo in cui viviamo solo per provare. Qui parliamo di salute sei d’accordo?
      Prima di decidere, oggi o un domani, ti ricordo che un team di professionisti è a tua completa disposizione, qualora volessi ricevere ulteriori info anche telefonicamente, senza impegno.

      In bocca al lupo,

      Monia

  • catiuscia bufalino /

    Salve ho 40 anni e soffro da diversi anni di gastride cronica e da insufficienza venosa potete aiutarmi con rimedi naturali attendo una vostra risposta grazie. Distinti saluti

  • 5 mese fa, ho sofferto tanto x le gastrite e helycobacter. .ho fatto la cura con antibiotici.e pariet..ma adesso ho dolori forte del torace e il petto. Forse x colpa che ho preso tanti antidolorifici x mal di schiena . Che devo fare ..ho paura da mangiare che mi fa male e mi veni da vomita. Grazie mille

    • Ciao Anca Ci dispiace sapere per la tua gastrite ma sicuramente contattare in primis uno specialista. I dolori a cosa sono dovuti? Hai fatto una gastro copia? Puoi cmq avere dei benefici facendo il programma che consigliamo a chi come te soffre di gastrite.

  • Ciao sono Enrico e sono interessato ai vostri prodotti e soluzioni. Mi hanno diagnosticato colite ulcerosa in gran parte del colon, gastrite, reflusso ed ernia iatale. Ho letto qualche cosa sul vostro sito ma vorrei avere maggiori informazioni sul programma da voi proposto. Aspetto con impazienza una vostra risposta. Grazie, Enrico

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top