Fibromialgia: Aloe Vera Gel e Omega 3 Efficaci!

fibromialgia

Con il termine fibromialgia si intende una malattia (rheumatic disorders) che causa dolori ai tessuti fibrosi (come tendini e legamenti), viene anche definita come sindrome fibromialgica o sindrome di Atlante.

Il termine fibromialgia, deriva dal latino fibra e dal greco myo (muscolo) unito ad algos (dolore).

Fibromialgia: Le origini

Questa sindrome è di origine reumatica e colpisce tutti i muscoli e ne causa un aumento della tensione, rendendoli contratti, è infatti se sei affetto da questa sindrome conoscerai bene il dolore cronico e la rigidità che provoca.

Devi sapere che in questa sindrome tutti i muscoli del corpo sono coinvolti, da quelli del cuoio capelluto fino a quelli che si trovano nella pianta del piede, ma maggiormente interessati sono quelli della colonna vertebrale, delle spalle della pelvi, delle braccia dei polsi e delle gambe.

Ti sarai anche accorto che al dolore sono sovente associati altri sintomi come sbalzi di umore, disturbi del sonno, spossatezza cronica, crampi, formicolii, difficoltà di concentrazione… tutti sintomi che non spariscono neppure con i normali antinfiammatori o antidolorifici.

Questo succede perché i muscoli in continua tensione è come se fossero sempre in attività e quindi si stancano e ti stancano, ed essendo in questa condizione è anche molto difficile riuscire a riposare correttamente e vivere al meglio.

Se purtroppo fai parte della popolazione che soffre di fibromialgia avrai spesso sentito parlare dei “tender point“, sono i punti in cui la tensione muscolare incontra i tendini e durante le visite mediche sono punti riconoscibili attraverso la palpazione perché risultano molto doloranti.

Questi si trovano dove il muscolo si attacca alle ossa e sono stati definiti utili alla diagnosi della malattia solo nel 1978, anche se oggi giorno la diagnosi migliore viene fatta attraverso uno studio accurato dei sintomi del paziente ed una esclusione di altre possibili patologie che possano portare ad una infiammazione muscolare.

Ma come si riconoscono i sintomi della fibromialgia?

Il primo sintomo è la rigidità soprattutto al risveglio, nella zona alta del corpo, sul dorso o sui lombi, stessa sensazione dolorosa se ti capita di rimanere fermo nella stessa posizione per diverso tempo. Poi c’è il disturbo del sonno, ti svegli spesso durante la notte, soprattutto quando raggiungi il sonno profondo che dovrebbe far rilassare completamente i muscoli.

Il mal di testa è accompagnato a dolore al volto, si presenta sopratutto sulla mascella o sulla mandibola che rimangono contratte. Inoltre è anche facile sentire fischi o vibrazioni all’interno delle orecchie dovuti agli spasmi dei muscoli del timpano, inoltre è frequente anche un senso di instabiltà, di sbandamento o di vertigini.

A volte puoi anche sentire fastidiosi formicolii che spesso si presentano solo in metà del corpo, che diventa intorpidita o addormentata, spesso si presenta la sindrome del tunnel carpale dovuto allo schiacciamento dei nervi.

Tutti questi sintomi sono anche accompagnati da difficoltà digestive, acidità gastrica, dolori addominali o addirittura dalla sindrome del colon irritabile, anche da uno stimolo accentuato e frequente di urinare.

A volte ti sarai anche accorto di avere freddo quando altri non ne hanno o al contrario di avere caldo quando fa freddo, questo è dovuto ad un anomala alterazione della temperatura corporea, spesso aumenta molto anche la sensibilità al freddo soprattutto nelle mani o nei piedi.

Coloro che soffrono di fibromialgia hanno anche un aumento del ritmo cardiaco con episodi di tachicardia associati a dolori sternali, soffrono di ansia e depressione.

Tutti questi sintomi sono importanti per diagnosticare una sindrome fibromialgica, ma ce ne sono anche altri meno frequenti e che non colpiscono tutti i pazienti come ansia, allergie, disturbi cognitivi, fotofobia, visione sfocata…

Quali sono le cause della fibromialgia?

Per questa malattia non si conosce ancora una precisa causa scatenante, ma numerosi studi documentano un’alterazione dei neurotrasmettitori a livello del sistema nervoso centrale, alcune teorie sostengono si possa trattare di un disturbo che coinvolge il sonno nello stadio 4, inoltre non sono da sottovalutare i fattori di stress sia di tipo fisico che psicofisico.

In particolare si pensa che l’iperattività del Sistema Nervoso Neurovegetativo comporta un deficit di irrorazione sanguigna a livello muscolare con insorgenza di dolore ed astenia e tensione.

Questi disturbi aumentano in relazione alle condizioni alle quali è sottoposto il paziente, stress, clima, ormoni…

Come posso curare questa malattia?

Oggi la sindrome fibromialgica non ha una cura specifica, ma di certo si sa che affrontare il problema da diversi punti aiuta molto il paziente a stare meglio, per esempio lo stretching sui muscoli interessati, il riposo ma non l’immobilità, possono aiutare moltissimo per la rigidità.

Un’attività fisica costante ma non intensa riduce i sintomi della fibromialgia, ma anche una terapia fatta con tecniche di rilassamento o comportamentali che aiutano a conoscere il proprio corpo possono aiutare moltissimo. Molto utile è anche l’idroterapia, i movimenti effettuati in assenza di peso aiutano i muscoli a decontrarsi.

Come ti ho accennato prima gli antinfiammatori o antidolorifici servono a poco per on dire a nulla, anche se gli analgesici possono aiutare a controllare il sonno, ma spesso è meglio utilizzare dei miorilassanti per decontrarre la muscolatura o dei farmaci che potenziano l’attività della serotonina, come gli antidepressivi.

Fibromiagia: Aloe Vera Gel, Omega 3 e Nutra Q10 un programma efficace!

Ma un valido aiuto lo si può trovare in natura, con prodotti che aiutino ad alleviare gli stati infiammatori dell’apparato muscolo scheletrico e i crampi muscolari come ad esempio il Forever Freedom, ricco di gel puro di Aloe Vera arricchito con Glucosamina, Condritin Solfato, MSM e Vitamina C.

aloe vera gel

Un aiuto per la fibromialgia e per l’energia corporea invece lo possiamo trovare con il Nutra Q10, il quale è ricco del coenzima Q10 un componente necessario per la produzione di energia e per la respirazione cellulare, responsabile anche di allungare la vita!

Inoltre il Nutra Q10 è arricchito con estratto di semi d’uva, estratto di curcuma, boswellia, estratto di foglie di olivo, lecitina di soia, vitamina C ed E, vitamina B6, B9, B12, magnesio e cromo sotto forma di citrato di magnesio e cloruro di cromo; questi componenti aggiuntivi vanno ad aumentare l’effetto di riduzione delle infiammazioni articolari e di dolore. 

Per la Fibromialgia anche un’integrazione di Omega 3 e Omega 6 aiuta a prevenire i danni cellulari e a contrastare i radicali liberi, un  integratore speciale è il Forever Artic Sea composto da buon olio di pesce e olio di olivo ricchi di Vitamina E.

Valeria Bonora

Sono Vale, eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare ma soprattutto comunicare e trasmettere “qualcosa”.

Tags

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top