Ebola: Aloe Vera Gel e Le Difese Immunitarie

ebola

“Ebola”: negli ultimi mesi è la parola maggiormente ripetuta nei Tg di tutto il mondo!

Ogni volta che la ascoltiamo, un sussulto di paura ci invade il corpo e la mente, al pensiero che diventi un pericolo tangibile anche per la nostra piccola realtà.

Ebola sembra che sia arrivata anche in Italia. Il caso di un antrologo senese ricoverato in isolamento, puoi leggerlo qui.

Da aprile 2014 ha avuto inizio tutto e la situazione sembra diventare sempre più preoccupante. La diffusione dell’epidemia per il momento non accenna ad arrestarsi; gli esperti ancora oggi non riescono a capire se e quando si fermerà e non in pochi sono a temere che, prima o poi,  il virus arrivi anche in Italia: il rischio è stimato intorno al 5-10%.

Allora, cosa si può fare per scongiurare il pericolo di un contagio?

Ebola cos’è

Prima di tutto è fondamentale chiarire alcuni punti:

8Cos’è il virus ebola?

È un virus molto aggressivo, appartenente alla famiglia dei Filoviridae. Il periodo di incubazione va dai 2 a 21 giorni. La morte è fulminante e sopraggiunge nello stesso periodo. La trasmissione del virus è molto rapida, attraverso i fluidi corporei, come muco o sangue, ma anche attraverso le lacrime o la saliva, il vomito o le feci e il contatto con aghi o coltelli usati dall’ammalato.

8Qual è la provenienza del virus ebola?

Sembra che il serbatoio naturale del virus siano le volpi volanti, grossi chirotteri che mangiano frutta e abitano le foreste tropicali; attraverso questi mammiferi, passando alle scimmie, o altri animali della foresta, il virus sembra sia infine riuscito a raggiungere l’uomo attraverso il fenomeno del “bush-meat”, cioè la carne ricavata da animali selvatici come antilopi o scimpanzé.

Poi, il fenomeno si è ulteriormente aggravato da quando compagnie occidentali e cinesi sono penetrate nella giungla per il disboscamento e la ricerca di fonti di minerali. Mangiando direttamente la carne di questi animali gli uomini possono essere rapidamente contagiati.

8Quali sono i principali sintomi ebola?

Febbre, forte mal di testa, dolore muscolare, diarrea, vomito, dolori addominali ed emorragie inspiegabili.

Detto questo, bisogna aver chiaro che attualmente il virus ebola ha una percentuale di fatalità del 68% tra le persone colpite, poiché ancora non esistono cure o vaccini, anche se ci sono stati tentativi con la trasfusione di individui colpiti ma sopravvissuti. Al momento sono in corso ricerche sperimentali con metodi avanzati, tra i quali la cosiddetta tecnologia antisenso o il farmaco sperimentale Zmapp, ma senza ancora ottenere risultati clinici.

Questo lascia accesa la preoccupazione maggiore: se il virus ebola conquistasse una città potrebbe colpire la popolazione molto rapidamente, prima che le autorità siano in grado di fermarlo.

Le condizioni di una grande città sono ideali per la trasmissione di un virus così aggressivo che finora è rimasto isolato perché, pur essendo mortale, non è riuscito a diffondersi al di fuori dei villaggi in cui è scoppiata l’epidemia, fermato dal fatto che colpiva regioni e agglomerati remoti e isolati, dove soprattutto la mancanza di strade rendeva facile iniziare una quarantena.

Quindi, non ci resta che pregare che nel nostro paese non arrivi mai? Non è proprio così, qualcosa si può fare, c’è sempre una speranza!

Per fortuna quando le vittime vengono immediatamente idratate, nutrite e curate con appositi farmaci antipiretici c’è una probabilità di sopravvivenza, come è successo in diversi casi di persone colpite dal virus ebola negli Stati Uniti.

Ebola e l’Aloe Vera Gel per le difese immunitarie

Nel nostro piccolo per preservare il nostro corpo dall’attacco di un virus così aggressivo possiamo rafforzare le nostre difese immunitarie grazie ad  “valido alleato naturale” come Aloe Vera GelIl sistema immunitario che può essere definito come l’esercito addetto alla difesa del corpo umano, al servizio di ognuno di noi.

L’Aloe Vera Gel agisce dall’interno dando un beneficio a tutto l’organismo un supporto naturale molto efficace come azione antinfiammatoria e disintossicante. 

Ma, quale esercito è in grado di sconfiggere il suo nemico senza adeguati ed efficaci armamenti? Nessuno, figuriamoci contro un nemico potente come il virus ebola!

È qui che entra in gioco la strategia difensiva di ciascun individuo: fortificare il proprio sistema immunitario.

L’aloe vera è un alleato naturale importante che aiuta a rafforzare l’organismo, stimolandolo a difendersi fisiologicamente dalle aggressioni esterne, a depurarsi e a ridurre sempre fisiologicamente gli stati infiammatori.

Quali sono gli elementi specifici presenti nel gel utili al sistema immunitario?

Esso contiene un’abbondanza di vitamine ( A, B, C, D, E) inclusa la rara vitamina B12. Inoltre contiene l’Acido Folico e un elevato contenuto di Acemannano che aiuta a rinforzare l’organismo in particolare quando è debilitato sia da malattie sia dalle relative terapie, cercando di ripristinare l’apporto vitaminico, di minerali e di altre sostanze stimolando la reazione dell’intero organismo.

L’Acemannano svolge un’interessante azione antigenica, ossia produce una reazione immunitaria, che stimola le cellule contro l’aggressione di vari fattori come virus e batteri.

Mettere in pratica importanti strategie per fortificare il sistema immunitario, può salvare la vita! L’assunzione preventiva dell’aloe vera fortifica il sistema immunitario!

Quando fuori c’è un nemico così forte come Ebola, allora è meglio agire in fretta e preventivamente, per disporre di tutte le armi possibili quando e se mai arrivasse il momento di iniziare una battaglia.

Se l’articolo ti è piaciuto aiutami a condividerlo.

Flp Aloe Vera Team

Grazie all'Aloe Vera Gel abbiamo scoperto che salute, bellezza e alimentazione sono di vitale importanza per ognuno di noi; Forever Living ci ha dato la possibilità di migliorare le abitudini e lo stile di vita delle nostre famiglie e dei nostri amici.

Tags

3 comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top