Calcoli renali sintomi e cause: Aloe Vera Gel

calcoli renali rimedi naturali

Calcoli renali: cosa sono

È piacevole osservare la sabbia scorrere lenta e inesorabile in una clessidra….., ma cosa succederebbe se questo meccanismo perfetto fosse improvvisamente interrotto da una fastidiosa pietruzza capitata per caso nel pugno di sabbiolina di cui è composto?
Prova a immaginare: nessun secondo, minuto più da contare!!!

Ti toccherebbe buttar via la tua bella clessidra e sostituirla con un’altra; però in fondo non sarebbe una tragedia, siamo così saturi di tecnologia che certamente troveresti in pochi minuti un altro strumento “misura-tempo” per risolvere il problema.

Non si può dire lo stesso per il nostro corpo, non puoi sostituire il tuo corpo!

L’unica soluzione, se qualcosa si “inceppa”, è cercare di riparare il danno; e non sempre questa si rivela una mossa risolutiva.

Ecco! Ora chiudi gli occhi e dai di nuovo sfogo alla tua fantasia e prova a immaginare il tuo apparato urinario come una clessidra: è formato dai reni, dagli ureteri, dalla vescica e dall’uretra.

I reni sono due organi a forma di fagiolo, collocati sotto le costole a metà circa della schiena, uno per lato rispetto alla colonna vertebrale, con il compito di rimuovere l’acqua e i rifiuti in eccesso dal sangue producendo l’urina. In questo modo, essi  mantengono stabile l’equilibrio dei sali e di altre sostanze presenti nel sangue

Gli ureteri, due stretti tubicini, consentono il passaggio dell’urina dai reni alla vescica, una cavità di forma ovale che si trova nel basso ventre.

Esattamente come in un palloncino le pareti elastiche della vescica si distendono e si espandono per accogliere l’urina; quando le pareti della vescica si contraggono l’urina fuoriesce dal corpo tramite l’uretra.

Fin qui, tutto perfetto!

Ma, all’interno delle vie urinarie transitano anche i “famosicalcoli urinari, un ammasso duro fatto di cristalli che si formano per precipitazione dei sali minerali contenuti nelle urine. In condizioni normali l’urina contiene particolari sostanze chimiche che prevengono o inibiscono la formazione dei cristalli, sembra tuttavia che questi inibitori non funzionino bene in tutte le persone con conseguente sviluppo di calcolosi renale.

Se i cristalli rimangono abbastanza piccoli percorreranno le vie urinarie e verranno espulsi dall’organismo insieme all’urina, senza causare problemi.

In pratica, quando i sali si aggregano tra loro formano dapprima cristalli, quindi microcalcoli ed infine calcoli che possono raggiungere le dimensioni di una pallina da golf. Proprio a causa della loro forma e composizione chimica i calcoli renali possono muoversi dalla sede di origine e andare ad ostacolare il flusso dell’urina.

Tale ostacolo, oltre a causare un dolore spesso intenso, può favorire lo sviluppo di infezioni urinarie e, se persiste per lunghi periodi, aumentare le possibilità di danno ai reni, fino a sviluppare una insufficienza renale progressiva.

I calcoli renali sono abbastanza diffusi nella popolazione dato che colpiscono in media circa il 5% delle persone. Essi rappresentano con le conseguenti coliche, uno dei disturbi urologici più dolorosi che affliggono da secoli la specie umana, come testimoniano le tracce di calcoli renali trovate dai ricercatori in una mummia egizia risalente a 7.000 anni fa.

Calcoli renali sintomi e cause, come riconoscerli?

Ti assicuro che il dolore acuto e intenso che questa patologia provoca non lascia alcun dubbio, nel caso, ti accorgerai immediatamente di trovarti di fronte ad una colica renale.

Quasi sempre i calcoli renali sono asintomatici e di norma il primo segnale di un calcolo renale è proprio un dolore molto intenso che inizia all’improvviso quando il calcolo si muove nelle vie urinarie e ostruisce il flusso dell’urina.

Il dolore dovuto ad una calcolosi renale è molto particolare: oltre ad essere piuttosto intenso, si presenta anche in modo crampi forme, interessando la schiena e i fianchi nella zona dei reni. Il dolore si può estendere fino all’inguine.

Quando il calcolo si muove e l’organismo cerca di espellerlo può comparire del sangue nell’urina, che quindi può diventare di colore rosato; quando il calcolo discende attraverso l’uretere e si avvicina alla vescica, il paziente può avvertire la necessità di urinare con maggior frequenza oppure avere una sensazione di bruciore durante la minzione.

Altri sintomi associati sono:

8febbre;

8sudorazione intensa;

nausea;8

8vomito;

8ipotensione.

Nel caso di una compresenza dei suddetti indizi, è fondamentale avvisare il proprio medico che saprà come intervenire, al fine di evitare l’evoluzione critica dell’evento patologico.

Calcoli renali: le cause

Le cause di origine della calcolosi renale non sono ancora state completamente chiarite, anche se alcuni fattori predisponenti aumentano sensibilmente la probabilità che si formino dei calcoli, come:

8il sesso: in generale ne sono maggiormente soggetti gli uomini- età: i calcoli renali si formano prevalentemente tra i venti ed i quarant’anni;
8etnia: 
le persone di razza caucasica sono più soggette rispetto a quelle di razza africana;
8dieta incongrua;

8disidratazione;

8ipertiroidismo e iperparatiroidismo                                                                                      

Calcoli renali rimedi naturali, possono essere d’aiuto?

Per fortuna, nella maggior parte dei casi, non è necessario ricorrere all’intervento chirurgico, perché i calcoli renali vengono espulsi naturalmente, bevendo molta acqua (due o tre litri al giorno), la quale, facilita il movimento del calcolo. In particolare, è preferibile utilizzare acque oligominerali, per ridurre l’apporto di calcio e sodio nell’organismo.

Può essere d’aiuto anche il consumo di yogurt con fermenti lattici vivi oppure di probiotici.

In sostanza, il passo più importante da fare sia durante la cura che per la corretta prevenzione è quello di modificare completamente il proprio regime alimentare che va rivisto, consultando il medico e cominciando anche un’adeguata terapia farmacologica già al manifestarsi dei primi sintomi.

Qui di seguito, le indicazioni principali su calcoli renali dieta: per un’adeguata prevenzione delle coliche renali non sono da trascurare i cibi integrali e quelli che contengono fibre. E’ perciò importante consumare molta frutta e verdura, oltre a dare ampio spazio ad alimenti come sedano, cipolla, prezzemolo e carciofi.

Per quanto riguarda la frutta è sicuramente da preferire quella ricca di vitamina C. L’acido ascorbico riesce a impedire la formazione dei calcoli. Comunque è sempre importante non abusarne, rischiando di ottenere l’effetto contrario. Anche il latte e i latticini vanno assunti con moderazione.

Oltre ad un’alimentazione corretta, il medico ricorre all’utilizzo di diversi farmaci.

Ma, quello che molti non sanno, è che esistono anche per i calcoli renali rimedi naturali come questi ottimi integratori nutraceutici contro la calcolosi e soprattutto per la sua prevenzione e che vanno assunti per un periodo di 2/3 mesi:

Aloe Berry Nectar  che oltre al gel di Aloe Vera contiene Vitamina C e pectina che hanno un effetto depurativo per l’eliminazione delle scorie tossiche ed il mirtillo palustre ottimo per la pulizia dei reni e per i vasi sanguigni.

Absorbent C – Vitamina C, apporta la quantità di vitamina C necessaria quotidianamente al nostro organismo. Inoltre contiene farina di avena che permette il massimo assorbimento della vitamina C e contribuisce a ridurre il tasso di colesterolo. Tavolette masticabili al piacevole gusto d’arancia.

– Forever Bee Propolis La propoli delle api è considerata un efficace rimedio naturale perché svolge una chiara azione protettiva, stimolando l’organismo a difendersi per mezzo delle sue stesse risorse. Questa propoli è contenuta in contenitori brevettati per raccogliere la propoli più pura e quindi la miscela con la sua pappa reale, facendone una compressa estremamente ricca di sostanze nutritive. 

Questi integratori nutraceutici consigliati possono portare miglioramenti sia a chi è sotto controllo medico sia a chi è già in cura con la terapia per i calcoli renali.

Come sarebbe la tua vita se potessi viverla più serenamente?

Possiamo aiutarti a riparare la tua “clessidra” ma solo se tu lo vuoi!

Inoltre, se vuoi alleviare i sintomi per i calcoli renali noi possiamo fornirti la corretta posologia da assumere giornalmente per ottenere grandi benefici. Non aspettare che le cose peggiorino agisci ora, contattaci

 

Flp Aloe Vera Team

Grazie all'Aloe Vera Gel abbiamo scoperto che salute, bellezza e alimentazione sono di vitale importanza per ognuno di noi; Forever Living ci ha dato la possibilità di migliorare le abitudini e lo stile di vita delle nostre famiglie e dei nostri amici.

Tags

One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top