Aloe Vera Controindicazioni: L’Aloina una Sostanza Lassativa!

aloe vera controindicazioni

Sono certa che hai già letto di quanto faccia bene l’aloe vera, di quanto sia utile a disintossicare l’organismo, a curare le infiammazioni e le dermatiti, per lenire le ustioni e di tutte le sue molteplici proprietà, ma come ogni cosa anche l’Aloe Vera ha delle controindicazioni e alcuni effetti collaterali.

Niente di cui ti devi preoccupare, soprattutto se segui queste indicazioni e poni attenzione ai consigli e alla posologia che ti viene prescritta.

Il National Center for Complementary and Integrative Healt (NCCIH) afferma che l’utilizzo di aloe vera non è associato a significativi effetti collaterali; detto questo c’è da sapere che l’aloina, un glucoside antrachinonico che è una sostanza idrosolubile e quindi rapidamente assimilabile dall’organismo, può provocare intossicazione, questa sostanza gialla si trova internamente alla foglia, posta tra la buccia esterna ed il gel contenuto all’interno.

Aloe Vera Controindicazioni: differenze tra succo e gel

Il succo di aloe vera contiene naturalmente l’aloina che può provocare crampi addominali e marcati effetti lassativi, questo è un problema soprattutto se sei in cura con determinati farmaci, perchè la dissenteria può causare la diminuzione dell’assorbimento degli stessi.

Se usi farmaci ipoglicemizzanti, normalmente prescritti ai diabetici, hai bisogno di fare attenzione all’uso del succo di aloe per via orale; altri farmaci come diuretici tiazidici, cortisonici e glicosidi cardioattivi, sempre se assunti in concomitanza con aloe, potrebbero accentuarti la perdita di potassio, provocando ipokaliemia che potenzia l’azione dei glicosidi cardiaci ed interagisce con i farmaci antiaritmici oltre a provocare anche un grave squilibrio elettrolitico.

Se eccedi nell’uso di lassativi antrachinonici puoi andare incontro anche a disturbi dell’equilibrio idrico ed elettrolitico, colon atonico e per assurdo anche ad un aggravamento della stipsi, infatti l’intestino si ritrova “a secco” di liquidi indispensabili per una corretta funzionalità.

Le linee guida tedesche sull’uso dell’aloe ne sconsigliano l’uso in gravidanza perché a causa delle forti contrazioni intestinali c’è rischio di aborto, e durante l’allattamento perché potrebbe rendere il latte amaro, inoltre per ogni cosa, anche per l’aloe bisogna attenersi alle dosi consigliate e seguire dei cicli di uno o due mesi che vanno poi interrotti per un pò prima di essere ripresi.

Aloe Vera controindicazioni, non per il gel dell’Aloe Vera della Forever Living

Non devi invece preoccuparti per il gel di aloe utilizzato per uso topico, non ha nessun tipo di controindicazione, anzi solo tantissimi benefici, questo sempre escludendo che non ci siano allergie alle Liliaceae, le quali sono estremamente rare.

Ora sai che anche l’aloe vera ha alcune controindicazioni, ma approfondiamo il discorso: le droghe ad antrachinoni come l’aloina sono irritanti per il tratto intestinale, tanto che possono perfino provocare delle vere e proprie ulcere sulla mucosa.

L’aloe vera produce l’effetto lassativo dopo 6-8 ore dall’assunzione, inoltre intensifica il flusso sanguigno quindi durante il ciclo mestruale sarebbe meglio interrompere il trattamento. Devi anche sapere che gli antrachinoni sono contenuti anche in altre piante come: la senna, la cascara, la frangula e il rabarbaro, quindi è da tener conto in caso di assunzione concomitante.

Se ti stai chiedendo quali effetti potrebbe avere sui bambini, devi sapere che andrebbe evitato, così anche se hai delle varici, soffri di emorroidi o hai problemi renali. L’aloina contenuta nel succo di aloe non va assunta neppure in caso di patologia infiammatoria a carico dell’intestino, appendicite e morbo di Crohn.

Detto questo c’è qualcosa che però devi sapere sulle controindicazioni riguardante al’Aloe Vera Gel Forever Living Products, in questo gel di Aloe Vera stabilizzato al 100% l’aloina è estrapolata a freddo (da notare che la Forever Living Products è l’unica azienda al mondo ad avere il Brevetto Mondiale per l’ estrapolazione a freddo) con un mirato e studiato tipo di taglio di lama che asporta l’esterno della foglia e l’aloina lasciando il gel fresco, puro e vivo senza quindi danneggiare le proprietà dell’Aloe Vera con processi industriali a caldo, visto che l’Aloe Vera è termolabile.

Valeria Bonora

Sono Vale, eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare ma soprattutto comunicare e trasmettere “qualcosa”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

top